Viaggio all’estero, cosa sapere prima di partire: i consigli per evitare problemi

Un viaggio all’estero può spaventare. Ma non c’è nulla da temere se seguiamo i consigli che troverete in questo articolo.

L’estate è ormai alle porte e, con essa, scattano la nostra voglia e la nostra possibilità di viaggiare anche e soprattutto all’estero. Dopo gli anni della pandemia da Covid-19, infatti, vi è stata una impennata di viaggiatori in tutto il mondo. Ma, prima di intraprendere un viaggio, che sia in compagnia o che sia in solitaria (tendenza sempre più diffusa) occorre sapere come organizzarsi e come comportarsi.

Consigli viaggio all'estero
Con l’estate inizia il periodo dei viaggi – (gentechevainmontagna.it)

Prima di imbarcarti per la tua prossima avventura all’estero, ricorda di consultare il sito Viaggiare Sicuri della Farnesina, una risorsa preziosa per informarti sulla sicurezza della tua destinazione. In generale, segnalare il proprio viaggio e la propria meta al Ministero degli Esteri può essere una buona idea, in caso di problemi di qualsiasi genere nel corso della nostra permanenza fuori dai confini nazionali.

Viaggio all’estero: qualche consiglio per evitare spiacevoli sorprese

Quando si viaggia all’estero, è sempre saggio portare con sé delle fotocopie dei documenti principali, lasciando gli originali in albergo. In questo modo, si riducono i rischi di smarrimento o furto dei documenti preziosi. Preparate per tempo i documenti necessari per evitare sorprese dell’ultimo minuto che possano compromettere la partenza. Verificate attentamente che i nomi sui biglietti e le prenotazioni siano corretti, per evitare problemi legati ai fusi orari o alle differenze linguistiche.

Viaggiare all'estero: qualche consiglio
I consigli per il vostro viaggio all’estero – (gentechevainmontagna.it)

Quanto all’aspetto sanitario, non dimenticate di informarvi sulle vaccinazioni richieste e sull’assicurazione medica necessaria per la destinazione scelta. E non pensiate che tutto ciò sia necessario solo se viaggiate in Paesi che considerate lontani sotto il profilo culturale.

Per esempio, in un viaggio negli USA, avere un’assicurazione sanitaria (anche solo limitata al periodo di permanenza) può diventare fondamentale vista l’organizzazione del sistema ospedaliero a stelle e strisce. Rimanendo sul tema, portate con voi un kit di medicinali di base e quelli di cui avete bisogno personalmente, poiché non sempre si trovano gli stessi farmaci in tutti i Paesi.

Passando a consigli di natura maggiormente pratica, assicuratevi di avere una scheda telefonica locale e gli adattatori per le prese di corrente. E veniamo agli aspetti economici: per i tuoi acquisti durante il viaggio, è preferibile utilizzare una carta prepagata anziché la carta bancomat, verificando prima che il circuito di pagamento sia accettato nella destinazione. In alcune mete, infatti, è necessario pagare in contanti. In questi casi, è generalmente più conveniente cambiare denaro direttamente sul posto, piuttosto che farlo prima di partire in Italia. Questo ti permetterà di gestire meglio le tue spese durante il soggiorno.

Impostazioni privacy