Pressione alta, quali sono gli alimenti da cui tenersi alla larga: così risolverai per sempre

La pressione alta è un grave fattore di rischio per la salute ma possiamo tenerla sotto controllo grazie all’alimentazione.

La pressione alta, o ipertensione arteriosa, è una condizione cronica, in cui la forza esercitata dal sangue contro le pareti delle arterie è elevata e persistente.

Pressione alta cibi da evitare
Qual è l’alimentazione corretta per chi soffre di pressione alta? – (Gentechevainmontagna.it)

Normalmente, la pressione sanguigna varia nel corso della giornata in base a diversi fattori, come l’attività fisica, lo stress e l’ora del giorno. Tuttavia, se la pressione rimane alta in modo costante nel tempo, si parla di ipertensione.

Si considera pressione alta una pressione che rimane costantemente intorno ai 120-129 di massima su 80-84 di minima. Si tratta comunque di valori che definiscono una ipertensione di stadio 1, ancora poco grave. Se i valori si alzano ulteriormente, si sfocia in una ipertensione di stadio 2, che viene definita da valori tra i 130 e i 139 di massima e gli 85-89 di minima. L’ipertensione grave presenta valori superiori a 90 di minima e 140 di massima.

Se non trattata, l’ipertensione può portare a gravi complicazioni, tra cui infarto, angina pectoris e ictus. L’ipertensione può danneggiare i reni, riducendone la capacità di filtrare il sangue e di eliminare le tossine, portando quindi a patologie renali anche gravi. La pressione alta è anche tra le principali cause di aneurismo: l’ipertensione può indebolire le pareti delle arterie, aumentando il rischio di formazione di aneurismi (dilatazioni abnormi) che, se si rompono, possono causare emorragie interne gravi.

Quali sono i cibi da evitare se si soffre di pressione alta

Come sanno benissimo coloro che soffrono di pressione alta, il sale è uno degli alimenti da evitare il più possibile. Il consiglio è di consumare meno di 5 grammi di sale al giorno per tenere sotto controllo la pressione alta, e si consiglia di evitare salse salate come la soia ma anche ketchup e senape.

Pressione alta cibi da evitare
Il cibo spazzatura è molto dannoso per chi soffre di ipertensione – (Gentechevainmontagna.it)

Anche i cibi confezionati e molto lavorati sono pericolosi per chi soffre di ipertensione perché contengono il classico sodio nascosto, cioè sale utilizzato come conservante o come esaltatore di sapore. Tra gli alimenti da evitare il più possibile ci sono salumi, carne in scatola, würstel, snack salati, patatine fritte, zuppe e brodi istantanei, dadi da brodo, condimenti pronti per la pasta e salse pronte.

Anche i formaggi stagionati come parmigiano, pecorino romano e gorgonzola contengono elevate quantità di sodio. I grassi saturi e i grassi trans aumentano il colesterolo cattivo e favoriscono il restringimento e l’irrigidimento delle arterie. Si trovano principalmente i cibi come carni rosse, insaccati, latticini interi, cibi fritti e prodotti industriali in genere.

Un consumo eccessivo di zuccheri aggiunti può portare all’aumento di peso e all’insulino-resistenza, entrambi fattori di rischio per l’ipertensione. Limitare il consumo di dolci, bevande zuccherate (come bibite gassate, succhi di frutta industriali e energy drink) e snack dolci preconfezionati.

La caffeina può avere un effetto temporaneo di aumento della pressione sanguigna. Se si è sensibili alla caffeina, è consigliabile limitare il consumo di caffè, tè, bevande energetiche e cioccolato.

L’assunzione eccessiva di alcol può aumentare la pressione sanguigna. Le linee guida raccomandano alle donne di non assumere più di un bicchiere di vino al giorno e agli uomini non più di due.

Gestione cookie