Non sottovalutare le formiche, possono pungerti: i rischi del caso

Si tende solitamente a considerare le formiche innocue, ma guai a sottovalutarle: i rischi se vi pungono sono altissimi.

Solitamente quando si parla di formiche, si tende a definirle come degli insetti fastidiosi e che rappresentano un problema soprattutto quando iniziano ad entrare in casa, si infilano tra le fessure o vanno ad attaccare le nostre piante in giardino. Ora che l’estate sta per arrivare e si alzeranno temperatura ed umidità, è bene pensare a possibili trucchetti, per poterle tenere lontane dai propri radar.

Tutti gli accorgimenti contro le formiche pericolose
Come intervenire con i morsi delle formiche pericolose- (Gentedimontagna.it)

E non solo, perché la bella stagione porterà anche sempre più gente a voler organizzare gite fuori porta. Magari andando in montagna per una camminata rilassante e a contatto con la natura. Qui avrete modo di essere a contatto con tutta la flora e la fauna che volete, comprese le formiche stesse. Occhio a non sottovalutarle, perché potreste imbattervi in alcune specie particolari che, qualora dovessero pungervi, potrebbero portarvi a dovervela vedere con conseguenze molto pesanti. Ecco tutto quello che dovete sapere a tal proposito.

I rischi delle formiche: tutte le possibili conseguenze se dovessero pungervi

Anche le formiche potrebbero pungervi e ci sono alcune specie che in realtà sono più pericolose di quanto potreste pensare e addirittura rischiano di portarvi a vivere conseguenze pesantissime. Ecco che informarsi in anticipo ed essere in grado di applicare tutte le dovute controindicazioni diventa fondamentale.

Tutti i possibili rischi legati alle punture delle formiche
I rischi da puntura delle formiche rosse, possono causare reazioni allergiche – (Gentechevainmontagna.it)

Le più pericolose sono in assoluto le cosiddette formiche rosse, che fortunatamente in Italia non sono così diffuse ma che non sono completamente assenti. Ci sono molte specie da mettere sempre sotto la lente d’ingrandimento, ma la peggiore è in assoluto la Solenopsis Invicta, predominante e che può provocare reazioni allergiche molto importanti.

Questo insetto infatti solitamente si “ancora” alla persona e poi la punge ripetutamente, dovendo il suo corpo intorno al morso e producendone uno centrale che è circondato da una linea di puntura arrossata. Il veleno che viene rilasciato ha alcune proprietà emolitiche, citolitiche, antimicrobiche e insetticide. Anche solo 3 o 4 frazioni proteiche potrebbero essere le cause di reazioni allergiche.

State molto attenti e nel caso procedete con tutti i trattamenti del caso. Come l’utilizzo di antistaminici e adrenalina parenterale e l’utilizzo di analgesici. Soprattutto se non vi trovate a casa e siete da soli, agire troppo in ritardo potrebbe nel peggiore dei casi portare ad uno shock anafilattico.

Impostazioni privacy