Esiste l’ora giusta per bere il caffè? Secondo gli esperti sì e non è quella che pensi

C’è un’ora perfetta per bere il caffè ma tutti sbagliano, individuarla vuol dire prevenire disturbi comuni e molto fastidiosi.

Il caffè è un prodotto molto acido e non è strano che causi in soggetti predisposti mal di stomaco. Anche se questa variabile non è di tipo comune sono tantissimi invece coloro che lamentano spasmi e fastidio dopo averlo bevuto o che possono avere una serie di difficoltà legate al consumo.

l'ora giusta per bere caffè
Qual è l’ora giusta per bere il caffè secondo gli esperti (gentechevainmontagna.it)

Per intervenire e limitare i problemi quindi è possibile fare attenzione non solo alla quantità e alle modalità di consumo effettivo ma anche a quello che è l’orario perché questo fa una differenza enorme e può dare risultati molto diversi e anche piuttosto impegnativi dal punto di vista della salute.

Qual è l’ora giusta per bere il caffè? Lo dicono gli esperti

Uno stimolante naturale tra i più noti ed utilizzati che viene ricavato dai chicchi di caffè e dona una buona energia all’organismo. Gustoso, forte e intenso è uno dei prodotti che vengono consumati maggiormente a colazione e che fa parte della tradizione italiana con l’espresso.

ora giusta caffè esperti
A che ora bere il caffè per la salute (gentechevainmontagna.it)

Tuttavia, il caffè è una bevanda molto forte e più è stretto e più risulta difficile per l’organismo digerirlo. Questo non perché sia un pasto pesante ma per via della forte acidità. In alcuni casi può portare mal di stomaco, in altri casi anche crampi, nausea, costipazione. Il problema maggiore è dato da due fattori: quantità di caffè bevuti e anche orari in cui si bevono. Alcune persone, come chi soffre di disturbo gastroesofageo, non dovrebbero abusarne ma impiegarlo molto limitatamente visto il suo impatto.

Uno dei deficit che tutti incontrano è quello del mattino, è pratica diffusa svegliarsi e sorseggiare come prima cosa un caffè. In realtà secondo gli esperti questo è sbagliato, quello che andrebbe fatto infatti è attendere almeno un’ora prima di procedere e soprattutto evitando di farlo a stomaco vuoto quando l’organo risente ancor di più dell’acidità data dal caffè.

Il motivo è dato dal fatto che al mattino i livelli di cortisolo sono al massimo, questo vuol dire che a differenza di quanto si crede il cervello ha già il livello di attenzione ben impostato. Assumere caffè per svegliarsi non ha molto senso, bisogna solo dare il tempo al corpo di riprendersi, cosa che è variabile da soggetto a soggetto. Bere subito il caffè non solo non aiuta e fa bruciare lo stomaco ma fa ottenere una certa tolleranza verso la bevanda.

Impostazioni privacy