Spoofing, la nuova truffa che svuota i conti correnti: ecco come difendersi

La nuova truffa, in grado di svuotare i conti correnti, si chiama Spoofing. Nonostante ci sia grande preoccupazione in merito già è stato scoperto come ci si può difendere per evitare guai.

L’evoluzione della tecnologia, con l’esplosione di internet, hanno sicuramente aumentato anche le truffe purtroppo. Spesso ci troviamo di fronte anche alla mancanza di giusta sicurezza informatica, anche per colpa del fatto che non conosciamo come difenderci.

Truffe online spoofing
Che cos’è lo Spoofing? – gentechevainmontagna.it

Proprio per questo le truffe informatiche hanno una percentuale di riuscita davvero molto alta, visto che la maggior parte delle persone ignora come creare delle protezioni in merito. I truffatori giocano molto su questo, consapevoli di trovarsi di fronte a chi non ha grande capacità nel gestire la sua sicurezza digitale.

Oggi però con i nostri dispositivi elettronici facciamo tutto. Monitoriamo il conto corrente, effettuiamo bonifici, inviamo mail con dati sensibili, diventa dunque molto importante sapere anche come gestire ogni tipo di criticità. Riportiamo però il nostro focus sullo Spoofing e dopo aver scoperto di cosa si tratta vi spiegheremo anche come difendervi.

Spoofing, la nuova truffa e la contromossa per difendersi

Ma in cosa consiste lo Spoofing? Cerchiamo di scoprirlo da vicino partendo dal significato della parola inglese. Spoof significa letteralmente inganno e oggi viene utilizzato per quanto riguarda la criminalità dal punto di vista informatico.

Truffa online cos'è?
Le truffe online, lo spoofing – gentechevainmontagna.it

Lo Spoofing di fatto è quando un malvivente maschera la propria identità sotto quella di un’altra persona. Ovviamente per effettuare un movimento del genere si devono avere diverse competenze sia elettroniche che di ingegneria sociale. Di solito si procede mettendo, in maniera inconsapevole, le vittime in condizione di fornire le proprie informazioni sensibili. Tra gli esempi più frequenti c’è quello della frode del parente in difficoltà che chiede un aiuto economico per uscire dai guai, puntando sul lato affettivo della vittima.

Ma come ci si può difendere? Esistono diversi modi per evitare di essere truffati. Per prima cosa si deve attivare il filtro antispam che impedisce alle email contraffatte di arrivare a destinazione. Importante è anche controllare la correttezza dal punto di vista grammaticale dei testi perché spesso i messaggi dei truffatori hanno una struttura non corretta in italiano con errori banali ed evidenti. Se poi vi trovate di fronte a una mail o una telefonata sospetta potete cercare di trovare conferma dai diretti interessati con una telefonata. Attivate l’autenticazione a due fattori e inoltre evitate di fornire sempre, per mail, informazioni personali e private come per esempio il numero del bancomat.

Impostazioni privacy