Salumi confezionati, hai sempre sbagliato tutto: se credi siano la scelta migliore oggi cambierai idea

Compri salumi confezionati? Da oggi cambierai idea e sceglierai sempre quelli freschi al banco, ecco perché.

I salumi confezionati possono essere davvero un problema enorme per la salute quindi sarebbe meglio non comprarli. Ecco il motivo per il quale dovresti preferire solo quelli freschi ed evitare di mangiare questo prodotto.

Salumi confezionati fanno male
Salumi confezionati: occhio all’acquisto- (Gentechevainmontagna.it)

Meglio comprare salumi affettati al banco oppure quelli confezionati? Ti sarà sicuramente capitato tante volte di acquistare quelli confezionati per mancanza di tempo, per poterli tenere in frigo per le emergenze. Ebbene c’è qualcosa che devi assolutamente sapere: ecco di cosa si tratta.

Salumi confezionati, tutto quello che c’è da sapere: i pro e i contro

In tutte le case non mancano mai i salumi, anche se si dovrebbe fare un consumo decisamente moderato di questi prodotti. La verità è che sono molto comodi e consentono di avere un pasto già preparato, oltre che gustoso. Al supermercato ci sono diverse scelte che si possono fare: prendere quelli al banco oppure i confezionati in vaschetta. Quali sono migliori?

Sicuramente un ruolo fondamentale ha la legge che impone la presenza di additivi e conservanti, come per esempio nitriti (E249-E250) e nitrati (E251-E252). I primi sono obbligatori nel prosciutto cotto e vietati in quello crudo di Parma e San Daniele. Servono sostanzialmente per migliorare il colore ed evitare la formazione del pericolosissimo botulismo.

I salumi confezionati sono pericolosi: ecco perchè
Se credi che i salumi confezionati siano la scelta migliore oggi cambierai idea- (Gentechevainmontagna.it)

Secondo il Ministero della Salute, in ogni caso i salumi non sono affatto cibi salutari, perché contengono grassi e sale in eccesso. Si consiglia di consumarne solo 50 grammi, massimo due volte a settimana, magari per farcire un panino. Insomma meglio sempre fare altre scelte per i pasti.

Per chi proprio non ci può rinunciare in ogni caso sono preferibili i salumi da banco, meglio ancora de artigianali ovvero prodotti da aziende locali e non industriali. I salumi in vaschetta confezionati in realtà hanno anche un costo maggiore. Sono scelti perché si mantengono per più tempo in frigorifero e può sempre far comodo avere a portata di mano un pò di prosciutto, bresaola o petto di tacchino.

Molti li preferiscono anche per una questione di tempo quando al supermercato la fila è davvero lunga. Oggi ne vengono creati molti anche in vaschette sostenibili, per cui non c’è nemmeno pericolo di fare spreco di plastica.

Ma dal punto di vista economico invece qual è la scelta migliore? Questo dato può darcelo senza dubbio Il Sole 24 Ore, secondo cui gli affettati al banco sono più convenienti. I motivi sono due: ci sono più offerte e non si sostengono i costi per l’imballaggio che chiaramente fanno parte del prezzo finale.

Impostazioni privacy