Questa pianta in camera da letto è un vero ‘salvavita’: solo così risolvi un problema molto comune

Ogni pianta in natura ha un profumo rilassante, ma diverse varietà sono ideali per rendere più facile rilassarsi in camera da letto.

Se hai difficoltà ad addormentarti la notte, potresti cercare dei rimedi che ti aiutino a dormire più facilmente: un modo efficace e poco conosciuto è quello di posizionare una pianta specifica in camera da letto. Infatti, non solo le piante hanno un bel fogliame che aiuta a bloccare la luce e a rendere il tuo spazio più accogliente, ma alcune varietà rilasciano anche profumi calmanti che facilitano il relax la sera.

Piante camera da letto
Piante miracolose: queste sono da mettere in camera da letto – Gentechevainmontagna.it

Una pianta da interno non solo ha un bell’aspetto, ma può avere anche incredibili benefici per la salute, persino favorendo il sonno in camera da letto. Di seguito, scopriamo quali sono migliori piante da avere con sé di notte e le loro straordinarie qualità.

Vuoi un sonno tranquillo? Posiziona questa pianta in camera da letto

Tra le più consigliate, spicca sicuramente l’aloe, una delle piante più curative della natura. Il suo gel può lenire scottature e piccoli tagli e il suo succo può aiutare la digestione e rafforzare il sistema immunitario. Le sue foglie dentellate grigio-verdi aggiungono un’atmosfera accogliente a qualsiasi spazio e costituiscono un’ottima pianta da comodino. Ma non è l’unica.

Piante in camera da letto per dormire meglio
Problemi di insonnia? Ecco le piante che aiutano a dormire meglio – Gentechevainmontagna.it

Le piante di gelsomino hanno fiori piccoli e graziosi bianchi ed emanano un profumo dolce che viene spesso utilizzato sotto forma di olio essenziale per il relax. Uno studio dimostra che questo profumo è collegato alla riduzione dei livelli di ansia e anche al miglioramento della qualità del sonno. Le piante di gelsomino sono abbastanza facili da tenere in vaso e stanno benissimo nelle camere da letto.

La pianta del serpente (conosciuta anche come “lingua della suocera”) è un purificatore naturale dell’aria. Emette ossigeno durante la notte che ti aiuta a dormire meglio. È noto anche per rimuovere alcune sostanze chimiche nocive dall’aria come xilene, tricloroetilene, toluene, benzene e formaldeide. La formaldeide si trova spesso nella lacca per capelli e può causare problemi respiratori, quindi è un’ottima pianta da avere in camera da letto.

La lavanda è rinomata per la sua fragranza rilassante, scientificamente provata per ridurre la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca. Se l’ansia prima di andare a dormire è una sfida comune, la lavanda fresca vicino alla scrivania potrebbe essere la soluzione. Il suo profumo calmante e il colore vibrante possono creare l’atmosfera per una notte tranquilla. Per le stanze alle prese con l’umidità, l’edera inglese è una formidabile alleata. Le sue foglie tentacolari raccolgono efficacemente la muffa trasportata dall’aria, proteggendo la salute respiratoria.

Nota per le sue eccezionali capacità di purificazione dell’aria, l’Areca rimuove le tossine dall’aria e agisce come un umidificatore naturale, mantenendo una qualità dell’aria ottimale mentre dormi. Infine, una pianta di valeriana farà bella figura nella tua camera da letto grazie ai suoi piccoli fiori rosa e bianchi. A parte il dolce profumo, le piante di valeriana sono state utilizzate per secoli per aiutare con i problemi del sonno, inclusa l’insonnia. È stato dimostrato, infatti, che inalare il profumo della radice di valeriana induce facilmente il sonno.

Impostazioni privacy