La patente diventa come il green pass: tutte le novità (e la multa) sul nuovo documento digitale

La patente diventa come il green pass, in formato digitale, cambiano per sempre l’utilizzo comune dei documenti.

Il primo cambiamento storico è stato il passaggio dal cartaceo al documento plastificato, ora c’è però in atto una rivoluzione con l’avvento digitale del documento dematerializzato. Un sistema pratico per evitare di dimenticarlo, smarrirlo o comunque rovinarlo nel tempo.

Novità patente digitale
La patente diventa digitale, come cambia il documento – Gentechevainmontagna.it

In un mondo in cui tutto è stato digitalizzato, è ora tempo di passare ai documenti, anche se questa notizia non è stata accolta da tutti con particolare gioia, soprattutto dagli over che dovranno fare i conti con alcune difficoltà dal punto di vista tecnico.

La patente diventa digitale: cosa cambia per il documento

Entro la fine del 2024 avremo tutti la patente digitale, questa è stata la notizia annunciata dal governo. Si tratta di un documento che verrà riconosciuto da tutta l’Europa quindi renderà più semplice controlli e identificazione e sarà pratica e particolare. Probabilmente a giugno arriverà IT Waller ovvero un portafoglio digitale all’interno del quale saranno presenti i documenti, una sorta di funzionalità aggiuntiva dell’App Io già esistente.

Cosa cambia con la patente digitale
Patente, saranno visibili tutte le informazioni – Gentechevainmontagna.it

Si potrà inserire codice fiscale, patente e addirittura tessera elettorale. Oggi è obbligatorio per tutti viaggiare con il documento originale, quindi anche una fotocopia o una foto non sono valide, in questi casi si rischia una multa da 42 a 173 euro. La patente digitale sarà effettivamente molto comoda perché se c’è chi dimentica i documenti a casa, sicuramente nessuno dimentica lo smartphone.  Avrà un formato tipo quello del Green Pass, con Qr Code scansionabile dalle forze dell’ordine. Tutto sarà semplificato quindi anche l’iter per il rinnovo, probabilmente si potrà fare tutto online.

Sarà visibile però non solo la patente ma in tempo reale la situazione dei punti residui. Una digitalizzazione completa con tante informazioni che prima non erano disponibili e ora invece lo diventano per coloro che fanno i controlli. Ovviamente si tratta di un grande cambiamento a cui tutti dovranno fare l’abitudine. Certamente nel primo periodo ci sarà ampia flessibilità per consentire a tutti di aggiornare i sistemi con la nuova patente e quindi di approcciare a questo sistema con calma.

L’obiettivo è rendere l’iter più semplice perché ovviamente senza una forma materiale ci saranno meno smarrimenti, problemi per il rinnovo, attese, progressivamente si potranno eliminare le multe cartacee e tutto diventerà dematerializzato, inoltre i documenti anche in Europa non si potranno più falsificare perché ci sarà il Qr code e non più la lettura dei dati.

Impostazioni privacy