Il tuo compagno russa e riposa male la notte? Queste piante aiuteranno a risolvere il tuo problema

Alcune piante da interno possono fornire un modo semplice per circondarsi di aria più pulita e respirare più facilmente durante la notte.

Sappiamo da tempo che i benefici apportati dalle piante non si limitano al giardino: considerate “macchine per l’aria pulita”, possono anche avere un enorme impatto sulla nostra salute, umore e concentrazione e ora, una nuova ricerca suggerisce che potrebbero persino fornire una cura per il russare di notte.

Smettere di russare grazie alle piante
Come smettere di russare con rimedi naturali: ecco le piante utili – Gentechevainmontagna.it

Le persone che trascorrono molto tempo in casa sono circondate da aria stagnante e inquinata, responsabile dell’innesco di una vasta gamma di condizioni tra cui mal di testa, affaticamento, irritazioni alle orecchie, al naso, alla gola, nonché il russamento. A tal proposito, diverse piante d’appartamento possono aiutare a migliorare la salute e il benessere generale di una persona di notte.

Basta russare: tutte le piante che aiutano a dire addio agli spiacevoli rumori di notte

Come tutti sappiamo, le piante assorbono l’anidride carbonica dall’aria e generano l’ossigeno che tutti respiriamo: questo processo naturale è effettivamente in grado di filtrare anche alcuni inquinanti atmosferici, impedendo loro di avere un impatto sulla salute o sul sonno di notte. Gli scienziati della NASA affermano che mettere una pianta di ananas nella tua camera da letto aiuta a migliorare la qualità dell’aria e fa smettere di russare.

Piante che aiutano a non russare
Smettere di russare con queste piante: i rimedi naturali per notti serene – Gentechevainmontagna.it

Quest’ultima, infatti, produce ossigeno durante la notte e quindi favorisce un sonno migliore e più tranquillo. Ma non è l’unica. Conosciuta anche con il nome “lingua della suocera” o Sansevieria trifasciata, anche questa comune pianta da interno è resistente e attraente, ma è soprattutto utile come purificatore d’aria, eliminando le sostanze chimiche nocive dall’atmosfera.

La camera da letto è considerata il luogo ideale per questa pianta, grazie alla sua capacità di immagazzinare ossigeno durante il giorno e rilasciarlo durante la notte. Infine, gli esperti consigliano pure la lavanda. Si ritiene che gli antichi greci la usassero per curare l’insonnia. L’odore dolce è naturalmente calmante, rendendolo un meraviglioso aiuto per la notte che aumenterà il sonno profondo e rallenterà la frequenza cardiaca.

Le piante di lavanda sono resistenti e adattabili e costituiranno aggiunte belle e profumate alle camere da letto. E se gli esperti predicano da tempo i benefici delle piante domestiche, anche gli scienziati ora affermano che mettere un po’ di verde sul comodino può migliorare il sonno e la salute. La presenza di piante, infatti, riduce lo stress, l’ansia e aiuta nella rimozione degli inquinanti atmosferici. E il tuo partner smetterà così anche di russare.

Impostazioni privacy