E’ il museo più piccolo ed affascinante d’Italia: come visitarlo senza spendere un euro

Questo è il museo più piccolo ed affascinante di tutta Italia. Ecco come fare per visitarlo senza spendere un euro.

Per moltissime persone, non per forza appassionate di cultura, visitare un museo è un’attività che può essere l’ideale per trascorrere una mattinata o un pomeriggio in compagnia. O perché no, anche per andare da soli e lasciarsi trasportare da tutto ciò che di più bello il mondo della cultura ha da offrire. Tra quadri, sculture, opere d’arte moderne e via dicendo, ce n’è veramente per tutti i gusti.

Dove si trova il museo più piccolo ed affascinante d'Italia
Questo è il museo più piccolo e affascinante di tutta Italia – (Gentechevainmontagna.it)

Di musei in Italia ce ne sono a bizzeffe e vederli tutti è quasi impossibile. Oltre ai più famosi come possono essere gli Uffizi o i Musei Vaticani, ce ne sono tanti altri che sono delle gemme nascoste, di cui potreste non aver ancora sentito parlare. Oggi vi menzioniamo in particolare un sito da vedere e che potrebbe lasciarvi senza parole. Si tratta del museo più piccolo ed affascinante di tutta Italia. Ecco dove si trova e come visitarlo, senza dover spendere nemmeno un euro.

Il museo d’Italia da visitare gratis: cos’è e dove si trova

Questo è il museo più piccolo ed affascinante di tutta Italia. Ecco perché dovreste pensare di visitarlo subito, per potervi godere uno spazio che sia sempre culturalmente di livello superiore e che vi lasci senza parole, anche per quella che è l’architettura interna. Dopo aver scoperto dove si trova, non ci penserete due volte prima di andare a vederlo. Anche perché potete entrarci gratis facendo così.

Cosa vedere nel museo più piccolo d'Italia
Ecco dove si trova il museo più piccolo di tutta Italia da visitare ora – (Gentechevainmontagna.it)

Stiamo parlando della Scatola del Tempo, ossia un bellissimo luogo situato ad Arzachena, nel nord della Sardegna. Con una superficie di appena 24 metri quadrati, si trova in Corso Garibaldi 6. L’ingresso è totalmente gratuito e può esser fatto ogni giorno dalle ore 9 alle 18. Gestito da un’associazione no-profit e studiato dal tipografo Mario Sotgiu, qui troverete reperti e documenti riguardanti la storia della Gallura. Ci sono alcuni oggetti e una mappa che risalgono addirittura al 1800.

Tra le altre cose, ad essere apprezzata è per esempio la cartina appartenuta al capitano Roberts della Royal Navy, che aggiunge un valore ulteriore a tutta la collezione. Sottolineandone l’importanza di questo luogo culturale e storico. Vi consigliamo di affrettarvi, anche perché si sta parlando di una possibile chiusura,  è stato trovato infatti un cartello “Vendesi” sull’esterno della struttura.

Impostazioni privacy