Diventa la tua versione migliore in soli 15 giorni: come funziona la sfida healthy che ha conquistato anche i vip

Rimettersi in forma in soli 15 giorni: è possibile con la sfida healthy apprezzata anche dai vip per migliorare il proprio benessere. 

Con l’inizio della primavera e il rialzo evidente delle temperature si inizia ad abbandonare gli abiti invernali e c’è sempre il solito problema: una forma fisica che sembra esser messa un po’ in crisi. Scoprirsi va di pari passo con il rimettersi in forma che può passare dalla perdita di peso per eliminare qualche chilo di troppo accumulato in inverno o riacquistare una tonicità affievolita.

sfida healthy in 15 giorni per rimettersi in forma
Rimettersi in forma con la sfida healthy – gentechevainmontagna.it

Vedersi più belli e in generale, con un benessere che si riassume spesso nell’espressione comune “essere in forma” è l’obiettivo di tutti. Come fare per acquisire un aspetto più bello e tonico, elastico e dinamico? E come farlo in poco tempo? Perché si sa, non c’è voglia di aspettare: il desiderio di rientrare comodamente in quei jeans che non si indossano da qualche stagione o la prospettiva di sentirsi a proprio agio nel costume da bagno sono forti motivazioni per fare in fretta.

La sfida healthy per rimettersi in forma in 15 giorni: cosa fare

È stato ideato uno specifico programma che prevede l’accostamento di un piano alimentare adeguato e un esercizio fisico mirato e costante in modo da riattivare l’organismo e farlo rispondere positivamente per una ripresa rapida ed efficace. Non si tratta di una dieta, ma di consigli alimentari e di stile di vita con piccoli importanti accorgimenti che giorno dopo giorno mostreranno evidenti miglioramenti. Questo programma, denominato “sfida healthy” ha conquistato molti vip che lo stanno mettendo in pratica.

sfida healthy in 15 giorni per rimettersi in forma
Tornare in forma in 15 giorni con la sfida healthy – gentechevainmontagna.it

Nel dettaglio consiste in azioni da compiere quotidianamente per 15 giorni consecutivi. Non si tratta di niente di faticoso né particolarmente impegnativo. Il tutto ovviamente deve essere associato ad un regime alimentare ipocalorico e ben equilibrato per consentire risultati davvero soddisfacenti. Si struttura così:

Giorno 1: per ridurre e controllare le porzioni di cibo da consumare usare piatti piccoli invece che grandi.

Giorno 2: masticare lentamente per favorire la digestione e avere un senso di sazietà maggiore.

Giorno 3: non usare l’ascensore ma salire e scendere le scale a piedi

Giorno 4: mangiare verdure ad ogni pasto principale.

Giorno 5: ogni ora fermarsi a fare 10 minuti di stretching.

Giorno 6: non mangiare niente di extra mentre si preparano i pasti.

Giorno 7: camminare molto più del solito e fare molto più movimento.

Giorno 8: mangiare ortaggi crudi e senza condimento.

Giorno 9: dedicare almeno 30 minuti ad un’attività fisica come camminare, andare in bicicletta o ballare.

Giorno 10: evitare il sale e insaporire il cibo solo con erbe aromatiche.

Giorno 11: fare un’attività culturale come visitare un museo o una mostra per il benessere mentale.

Giorno 12: bere almeno 1, 5 l di acqua.

Giorno 13: fare spuntini leggeri tra i pasti, a base di frutta, verdura o yogurt magro.

Giorno 14: dedicarsi al giardinaggio o ad un’attività all’aria aperta.

Giorno 15: mangiare poco e non oltre il senso di sazietà.

Impostazioni privacy