Bonus carburante, regalo graditissimo per i contribuenti: previsti subito 200 euro

Finalmente una buona notizia per coloro che utilizzano l’auto. Arriva il bonus carburante. Ecco che cosa prevede l’aiuto

Gli ultimi anni sono stati caratterizzati da una crescente crisi economica che ha fatto emergere numerosi problemi nelle famiglie italiane. Alla crisi energetica si è aggiunta anche quella inflazionistica e del carburante che ha contribuito a una contrazione del potere d’acquisto di ogni singolo nucleo familiare non da poco.

Bonus carburante, regalo graditissimo per i contribuenti
Arriva il bonus carburante – Gentechevainmontagna.it

Oggi fare un pieno alla propria auto, infatti, costa molto di più e questo rappresenta un problema piuttosto preoccupante. Ma potrebbe esserci finalmente una buona notizia in arrivo per i contribuenti che devono affrontare maggiori difficoltà nelle stazioni di benzina e gasolio. Arriva il bonus carburante: previsti subito 200 euro.

In cosa consiste il bonus carburante: tutto quello che c’è da sapere

I contribuenti italiani che, tutti i giorni, devono prendere l’auto per recarsi al lavoro, effettuare compere o spostarsi per motivi personali, possono tirare finalmente un sospiro di sollievo. Previsto per marzo 2024 l’arrivo del nuovo bonus benzina di 200 euro. Si tratta di un sostegno importante per chi deve affrontare quotidianamente i costi sempre crescenti del carburante. La misura mira infatti a rendere sempre meno impattanti le conseguenze del caro energia che hanno ormai travolto tutto il continente, compreso il nostro Paese. Ma vediamo in che cosa consiste il bonus.

Bonus carburante in cosa consiste
Bonus carburante, ecco chi potrà ricevere il supporto – Gentechevainmontagna.it

La nuova misura verrà erogata sotto forma di benefit aziendale. Sarà infatti il datore di lavoro, a sua discrezione, a decidere se erogare o meno il bonus ai suoi dipendenti. Verrà quindi assegnato un bonus di 200 euro, se il datore di lavoro lo ritiene opportuno, a quei lavoratori che hanno esigenze particolari o per cui le mansioni lavorative prevedono l’utilizzo dell’automobile o di un altro mezzo a motore.

Dunque, l’erogazione del bonus sarà soggetta alle decisioni dell’azienda. Per poter ricevere il bonus non esistono requisiti specifici e univoci da rispettare. Come abbiamo detto, infatti, sarà l’azienda a valutare – caso per caso – se erogare il bonus e a quale lavoratore consegnarlo. Sicuramente l’utilizzo di un mezzo per poter raggiungere il lavoro potrebbe essere uno degli elementi che verranno presi in considerazione.

Inoltre, bisogna notare che questo nuovo bonus benzina non potrà godere dell’esenzione contributiva. Potrà invece usufruire dell’esenzione fiscale. Ecco perché in molto pensano che non saranno numerosi i datori di lavoro che sceglieranno di optare per questa misura. Tuttavia, si tratta ad ogni modo di un aiuto che potrà essere utile per i cittadini. Il prezzo di benzina e diesel – dopo un periodo di relativa tranquillità – ha ricominciato infatti ad alzarsi. Negli ultimi tempi, sono molte le stazioni in cui l’importo della benzina ha raggiunto i 2 euro al litro.

Impostazioni privacy