Bollo 2024 azzerato ma solo per queste auto entro i 2000 o 2.800 cc di cilindrata

Il bollo auto può essere praticamente azzerato per le auto entro i 2000 o 2800 cc di cilindrata ma sono in pochi a saperlo.

Il bollo auto è una tassa obbligatoria per tutti da corrispondere per i veicoli che circolano su strada. Si tratta di un pagamento che va fatto annualmente e che gode però di alcune agevolazioni e di sconti che possono risultare molto vantaggiosi.

Bollo 2024 azzerato per queste auto
Bollo auto azzerato, a chi spetta – Editorially Srl (gentechevainmontagna.it)

Ci sono situazioni differenti e quindi una serie di benefici specifici che sono destinati a persone di vario tipo per questo è essenziale capire come accedere agli sconti e quali sono previsti per il proprio caso. Ogni situazione è diversa, senza contare che la gestione del bollo auto in alcune regioni è fatta dall’Agenzia delle Entrate e in altre è fatta direttamente dai Comuni.

Bollo 2024 azzerato per queste auto: come fare

È chiaro quindi che c’è molta differenza e bisogna sempre valutare in base alla propria sede di residenza se ci sono delle opportunità da cogliere e quindi degli sconti diretti a cui poter accedere. Per alcuni è possibile accedere alla detrazione Irpef, per altri avere anche una riduzione delle altre imposte, quindi è giusto chiarire bene qual è il pacchetto di benefici.

Bollo 2024 azzerato per queste auto
Bollo auto azzerato, per quali auto si può ottenere – Canva (gentechevainmontagna.it)

Le agevolazioni ovviamente non ci sono su tutti i mezzi, sono solitamente disposte solo per le auto, questo è abbastanza comune. Non è detto siano al 100% quindi dipende dalle casistiche. In alcune condizioni la riduzione è parziale e in altre è totale. Possono accedere ad agevolazioni specifiche i disabili, nello specifico hanno diritto a questa riduzione non vedenti, sordi, persone con disabilità psichica e mentale, titolari di indennità di accompagnamento, persone con limitazione della capacità di deambulazione, persone con ridotte capacità motorie, persone con invalidità riconosciuta.

Tutte queste sono valide su veicoli che sono utilizzati, prevalentemente o esclusivamente, dal soggetto invalido. Quindi sia direttamente intestate alla persona o utilizzati da questa (anche nel caso in cui il disabile non possa guidare direttamente ed abbia quindi un parente o una persona addetta a farlo). Vengono riconosciuti in forma differente, ci sono agevolazioni legate al reddito ed altre estese.

Per quanto concerne il bollo auto si tratta di un’esenzione permanente dal pagamento dello stesso. Questo riconoscimento non è automatico o diretto, per ottenerlo bisogna presentare domanda all’ufficio tributi della propria regione entro 90 giorni dalla scadenza del termine previsto. La richiesta va ripresentata laddove si cambiasse veicolo poiché pur essendo legata alle condizioni della persona viene emessa sul tipo di veicolo. Si considera il limite di 2000 cm3 per le auto a benzina e 2800 cm3 per le auto a gasolio per il riconoscimento della stessa.

Impostazioni privacy