Autovelox, con questo trucchetto puoi annullare immediatamente la multa: 100% legale

Le multe dell’autovelox possono essere facilmente annullate facendo ricorso ad un trucchetto facilissimo e soprattutto legale.

Le multe prodotte in maniera automatizzata da sistemi di autovelox  hanno l’obiettivo di cogliere eventuali auto che viaggiano a velocità sostenuta o superiore a quella consentita e quindi di convalidare, in un secondo momento, la targa delle stesse e di emettere la relativa sanzione che viene poi corrisposta al domicilio.

Autovelox: come annullare la multa
Autovelox, come annullare la multa in modo legale- (Gentechevainmontagna.it)

Negli ultimi tempi ci sono stati grandi modifiche al Codice della Strada, è stato introdotto l’obbligo di segnalare con dovuta attenzione la presenza degli autovelox affinché i guidatori sapessero della loro presenza ed è stato stabilito anche un termine univoco per il loro posizionamento.

Autovelox, come annullare la multa immediatamente e in modo legale

In generale la normativa sta cambiando ma quello che emerge negli ultimi tempi è come accedere ad una modalità semplice e prevista proprio dalla legge per annullare la multa e quindi non pagare nulla. Questa non deve essere una scappatoia, l’unico metodo che si può attuare è quello legale e comunque non deve essere il principio per non seguire le regole, volte a mantenere la sicurezza personale e degli altri alla guida.

Autovelox, trucchetto multa
Il trucchetto per annullare la multa dell’autovelox- (Gentechevainmontagna.it)

Le multe, in generale, se presentano anomalie o problemi possono essere annullate. Per quanto concerne quelle emesse dalle forze dell’ordine quindi materialmente da un essere umano allora si possono rintracciare errori, omissioni o dati riportati male nel documento. Quando si tratta di un sistema automatizzato e quindi dell’autovelox, bisogna fare riferimento all’omologazione e sicurezza del prodotto in uso.

Secondo la legge infatti, affinché la multa emessa dall’autovelox sia valida, questo deve essere omologato e sicuro, altrimenti è possibile fare ricorso e farla annullare. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione che in una recente sentenza ha affermato che tutti quelli che non sono omologati, di fatto rendono invalida la multa stessa. Oltre a questo c’è anche da considerare il controllo che deve essere fatto in un arco di tempo preciso per mantenere il corretto funzionamento del sistema.

Se questi non vengono controllati nel tempo quindi espongono ad ulteriore possibilità di chiedere l’annullamento dell’ammenda. Ci sono varie condizioni attuabili da parte del cittadino. La richiesta di annullamento della multa può essere sempre fatta all’ente che ha emesso il documento in forma gratuita, si può intervenire poi con il Prefetto nell’arco di tempo stabilito e comunque senza spese accessorie.

Altra via è quella del Giudice di Pace che richiede però il pagamento di un corrispettivo. Secondo molti tecnici, risultano esserci diversi autovelox in Italia, che non sono omologati e che non hanno validità per le multe relative.

Impostazioni privacy