A soli 4 anni raggiunge la vetta dell’Everest: il record di Zara

Una bambina di quattro anni ha conquistato l’Everest, stabilendo un record mondiale: è salita senza alcun aiuto, all’età più giovane finora registrata.

Il suo nome è Zara e si è arrampicata fino alla cima di 5.300 metri sul livello del mare senza alcuna assistenza a nemmeno 5 anni.

La scalata è avvenuta il 7 gennaio di quest’anno e ha reso Zara una piccola grande leggenda mondiale.

Zara arriva al campo base del Monte Everest

Una bambina di 4 anni è entrata nella storia diventando la più giovane climber a raggiungere il campo base del Monte Everest (situato a 5.364 metri). Si tratta di Zara, originaria della Repubblica Ceca, ma che attualmente vive con la famiglia in Malesia.

Accompagnata dal padre e dal fratello di 7 anni, Sasha, la piccola ha percorso oltre 270 chilometri con un dislivello di oltre 20mila metri, ha affrontato sfide estreme, tra cui temperature che sono scese a -25 gradi Celsius al campo base.
Il fratello ha condiviso sul suo profilo Instagram le foto della piccola scalatrice durante l’escursione.

Il racconto del fratello di Zara

Zara ha quindi conquistato l’Everest insieme al padre e al fratello maggiore di 7 anni, chapeau anche a lui!
Insieme hanno raggiunto il campo base della montagna, il cosiddetto EBC. Il percorso totale della spedizione familiare fino al campo base e ritorno è stato di circa 270 chilometri.

Il fratello di Zara ha scritto sulla sua pagina: “Le condizioni e il tempo sono invernali, con temperature ben al di sotto dello zero. Al campo base, il 1° gennaio, la temperatura era compresa tra -20 e -25 gradi Celsius“. Nell’ambito dell’evento, Zara ha scalato diverse cime di 5000 metri.

Non ci sono stati problemi durante il viaggio, l’acclimatazione è stata molto superiore alla media e la piccola Zara, grazie alla sua ottima forma fisica, ha persino superato centinaia di altri trekker, che peraltro hanno iniziato la scalata dall’aeroporto di Lukla. Vale la pena sottolineare che le condizioni negli ostelli, i cosiddetti lodge, sono molto limitate, non c’è riscaldamento e a volte la temperatura nelle camere era addirittura inferiore a -10 °C“.

Perché Zara è stata in grado di scalare l’Everest?

Viene subito da chiedersi quale sia la forma fisica e la resistenza di una bambina di quattro anni. È emerso che Zara è cresciuta in condizioni difficili nella Malesia rurale, quindi fin da quando era in fasce ha percorso molti chilometri nella giungla.

Ogni giorno doveva camminare per 5-10 chilometri con un dislivello totale di 300-600 metri, e nel 2023 ha percorso più di 2.200 chilometri nella giungla.

Doccia fredda e allenamento quotidiano a 4 anni

Inoltre, la ragazza è molto temprata, da quanto si racconta. Non fa mai il bagno in acqua calda, quindi era più che pronta per la prova del freddo.

Non solo, Zara corre ogni giorno in condizioni estreme uniche, che le hanno permesso di raggiungere le alture del campo base con un livello ottimale di saturazione di ossigeno nel sangue – almeno il 90%.

Solo così si può sopravvivere all’Himalaya

Insomma, la famiglia, originaria delle zone rurali della Malesia, ha preparato la bambina al trekking himalayano.

Prima di lei, la persona più giovane ad aver raggiunto il campo base dell’Everest era un bimbo indiano di cinque anni.

Impostazioni privacy