7 consigli per scattare foto perfette in montagna

Scattare foto perfette in montagna è complicato, ma seguendo questi consigli riuscirai a immortalare la neve senza problemi

Se hai la passione della montagna ma sei anche amante della fotografia, ti sarai già cimentato in qualche tentativo di foto in alta quota e molto probabilmente non ne sarai rimasto soddisfatto. Non temere, si tratta di un problema comune e non ha niente a che vedere con le tue abilità da fotografo.

In montagna, infatti, bisogna considerare moltissimi fattori disturbanti che potrebbero nuocere alla tua foto. Primo tra tutti, il fattore luce: in montagna il sole è molto potente e i suoi raggi colpiscono la neve che li riflette con ancora maggiore intensità. Questo fenomeno non aiuta la macchina fotografica, che si trova a dover modulare e gestire una grossa quantità di luce.

Ma vediamo più nel dettaglio cosa bisogna tenere in considerazione per poter realizzare delle fotografie in montagna professionali.

Sette consigli per foto in alta quota perfette

sentiero di montagna con ragazza che tiene in mano macchina fotografica
Scattare foto perfette ai paesaggi di montagna è possibile – Unsplash – gentechevainmontagna.it

 

Per quanto possa essere complicato scattare foto ad alta quota, grazie a questi sette piccoli accorgimenti vedrai che otterrai risultati stupefacenti. Ecco cosa devi tenere in considerazione la prossima volta che deciderai di scalare vette armato di macchina fotografica.

Ricordati di:

Fare attenzione alla batteria: il freddo non aiuta

Le temperature basse faranno scaricare la tua macchina fotografica più velocemente, quindi è meglio portare sempre una batteria di scorta nello zaino o in una tasca interna della giacca per assicurarti che rimanga al caldo.

Bisogna anche evitare di sottoporre la macchina fotografica a sbalzi termici troppo bruschi per preservare al meglio le lenti.

Modulare l’esposizione alla luce: la macchina fotografica risente della troppa luce

Come abbiamo anticipato, la neve può essere complessa da fotografare a causa della sua capacità di rifrazione della luce. Le macchine fotografiche sono tarate per riflettere il 18% della luce che inquadrano, questo renderà le foto scattate in montagna più scure. Infatti, l’immagine risulta più buia del reale perché nella scena c’è più luce di quanta la macchina riesca a gestire.

Per contrastare questa sottoespozione prodotta dalla macchina fotografica, occorre impostare una sovraesposizione tra 1 e +1,5 stop.

Paesaggio di montagna con neve
Scattare foto ai paesaggi di montagna gestendo al meglio la luce – Unsplash – gentechevainmontagna.it

 

Per gestire al meglio la luce si può anche sfruttare il flash della macchina fotografica. Infatti, se utilizzato in TTL aiuta a bilanciare meglio le luci e le ombre, schiarendo queste ultime e diminuendo l’effetto contrasto che spesso non consente di delineare nitidamente le figure che si trovano sulla neve. 

Bilanciare il bianco nel modo giusto: i colori potrebbero venire alterati

Gli ultravioletti riflessi dalla neve tenderanno a donare un colorito azzurrino alle tue fotografie, per correggerlo occorre agire sul bilanciamento del bianco.

Impostare la macchina fotografica su “ombra” invece che sulla modalità “sole” può aiutare ulteriormente a gestire i colori della scena.

Fare un sopralluogo: meglio conoscere il paesaggio che decidi di immortalare

Per delle fotografie perfette occorre conoscere la location. In questo modo avrai modo di studiare la luce, la posizione migliore dello scatto e arrivare preparato con la giusta attrezzatura per poter realizzare scatti di qualità.

Perciò, fai una piccola ricerca sul luogo, scopri se ci sono punti particolarmente suggestivi come panorami, laghi ghiacciati o boschi e studia l’angolazione migliore per poter scattare il giorno dopo o qualche ora dopo.

Viaggiare leggero ma ben equipaggiato: il necessario senza appesantirti troppo

Meglio optare per macchine fotografiche light, non troppo pesanti e con obiettivi di dimensioni ridotte. Questo non solo ti consentirà di camminare senza un macigno sulle spalle, ma anche di poter portare con te più accessori utili, ottimizzando lo spazio nel tuo zaino.

Per quanto riguarda gli obiettivi, meglio optare per un quadrangolo adatto a inquadrature ampie, senza tralasciare un buon teleobiettivo per poter catturare ogni dettaglio. È consigliabile optare per un obiettivo fisso, solitamente più luminoso e anche meno ingombrante.

Uno degli accessori più utili da portare con te è il filtro ND, che permette di mitigare il bagliore della neve, come una sorta di occhiale da sole per la tua macchina fotografica

Fotografare la neve che cade: uno scatto dinamico e suggestivo

Se vuoi fare una foto durante una bella nevicata, devi scegliere un tempo di posa veloce, in modo tale da rallentare e bloccare nella tua foto la caduta dei fiocchi di neve.

Per ottenere un effetto spettacolare, imposta gli iso intorno a 800 e scegli uno sfondo che faccia contrasto con i fiocchi di neve, come un gruppo di abeti o una parete rocciosa, che sapranno mettere in risalto i fiocchi di neve nella tua foto.

neve su ramo di pino
Fotografare la neve sfruttando il contrasto con gli elementi naturali – Unsplash – gentechevainmontagna.it

 

Incorporare nei tuoi scatti degli elementi naturali renderà le foto ancora più belle e suggestive. Ad esempio, le radici di un albero che scavano la neve possono essere un ottimo soggetto per mettere in risalto la texure del legno e i suoi colori caldi che spezzano il candore della neve.

Sperimentare per creare foto artistiche: i tentativi fanno sempre migliorare

La parola d’ordine nella fotografia, come in qualsiasi altro ambito artistico, è creatività. Divertiti a sperimentare con colori ed esposizioni. Per esempio, potresti optare per lunghe esposizioni e catturare il movimento delle nuvole o la caduta della neve, oppure realizzare foto in bianco e nero, che si prestano particolarmente per mettere in risalto i contrasti regalati dalla neve.

Puoi anche decidere di sfruttare abilmente dei riferimenti fissi e di dimensioni ridotte per esaltare la grandezza delle montagne: cerca di catturare la vastità del paesaggio includendo persone o oggetti in primo piano per fornire un riferimento in scala.

Questi sono solo alcuni suggerimenti, ma se hai bisogno di ispirazione prima di avventurarti nel tuo prossimo viaggio in montagna, ti consigliamo di dare un’occhiata agli scatti di alcuni professionisti specializzati in fotografia di montagna, come: Jimmy Chin, fotografo e alpinista che ha collaborato con la National Geographic e Tommy Heinrich, specializzato nella fotografia di paesaggi montani.

La montagna offre moltissimi spunti per realizzare fotografie meravigliose. Dovrai solo allenarti e riuscire a gestire al meglio ciò che il paesaggio ha da offrire in termini di luce, clima, colori e paesaggi. Sicuramente ci vorrà pratica e pazienza, ma con questi consigli siamo sicuri che riuscirai a immortalare tutta la bellezza della montagna.

Impostazioni privacy