Cosa mangiare in vacanza in montagna: scegli i cibi giusti e starai alla grande

Per una esperienza in montagna che sia perfetta hai bisogno di energia e devi quindi sapere cosa mangiare e cosa evitare

Se non si è a casa può capitare di strafare soprattutto con alcune categorie di cibi. Del resto la vacanza è un momento lontano e diverso dalla vita quotidiana e questa diversità e questa lontananza si sentono anche quando si mangia. Anche perché se sei al mare o in montagna di certo le attività che compie ogni giorno sono molto diverse.

E si tratta a volte di attività che consumano anche molta energia. Una vacanza che sia rilassante per il corpo e la mente non può controllare le calorie di ogni singola cosa che decidi di mangiare o bere ma, perché la vacanza sia davvero un momento di relax devi comunque prestare attenzione ai cibi che scegli per non provare fastidio.

Dalla colazione alla cena questi sono i trucchi per scegliere ciò che ti conviene mangiare per vivere al meglio le tue escursioni, ricordando anche che in alcuni casi il pranzo potrebbe essere proprio quello che porti nello zaino e come tale va organizzato.

Dalla colazione alla cena, mangiare in montagna per essere al top

Anche se la vacanza che hai scelto in montagna non comprende tutti i giorni escursioni di diverse ore di certo farai anche tu molte passeggiate. Se vuoi affrontare con la giusta energia queste passeggiate, inizia con una buona colazione. La colazione è il momento in cui il corpo ha possibilità di fare il pieno dopo il digiuno più lungo, che è quello delle ore notturne.

cosa mangiare se vai in montagna
I cibi migliori da mangiare se sei in montagna – gentechevainmontagna.it

In montagna la combinazione migliore per la colazione è quella che prevede una componente grassa: a prescindere dallo stile di vita che hai scelto crea uno spazio quindi per yogurt o burro. Non dimenticare poi i carboidrati, che possono essere composti da pane, cereali o anche biscotti e una dose generosa di vitamine sotto forma di succo di frutta, possibilmente senza zucchero.

Se l’escursione che andrai a fare si concluderà prima dell’ora di pranzo non avrai bisogno di portare con te molti spuntini ma tieni sempre in tasca qualcosa da sgranocchiare: la frutta secca in questi momenti è l’ideale dato che, in una comoda forma monoporzione, ti garantisce un concentrato di energia, vitamine e minerali. E anche se l’escursione che hai intenzione di fare non è troppo lunga ricorda sempre la borraccia.

Il pranzo non deve necessariamente essere molto grasso ma generoso nelle proteine e nelle vitamine e nei sali minerali quindi vanno bene carne, pesce o legumi in insalata. Se l’escursione prosegue fino all’ora di cena potrai fare il bis scegliendo magari una composizione diversa di proteine vegetali o animali con verdure.

Ricorda di condire riducendo il sale ma spaziando con la fantasia tra le spezie e aggiungendo sempre un filo d’olio d’oliva. Per concludere la giornata, se il clima invoglia, puoi concederti latte e cioccolato. Anche per i dolci ricorda comunque che dovrai reintegrare in abbondanza l’acqua che gli zuccheri consumano.

Impostazioni privacy