Stanchezza al mattino anche dopo il caffè? Sicuramente fai questo (comunissimo) errore: ecco la soluzione

Nonostante il caffè al mattino, hai una continua e costante stanchezza? Ecco cosa devi fare per evitare che ciò accada.

Quasi tutti gli italiani, di buon mattino si alzano e decidono di bere una buona tazza di caffè per iniziare al meglio la giornata. In questo modo, con quest’abitudine, si cerca di ricaricarsi il prima possibile, creando le condizioni giuste per affrontare il lavoro, la scuola o semplicemente una nuova giornata di commissioni varie. Insomma, viene considerato quasi il nettare degli dei.

caffè e stanchezza mattutina
Perché si prova stanchezza mattutina nonostante il caffè (Gentechevainmontagna.it)

Ma può capitare, molto più spesso di quanto si pensi, che quest’ultimo non ci dia l’energia tanto sperata, ma che al contrario ci faccia sentire ancora stanchi e completamente assonnati. Qual è il motivo? Scopriamolo insieme di seguito, in modo da evitarlo completamente.

Stanchezza post caffè, al mattino? Ecco il motivo

Spesso ci sono numerosi falsi miti che fanno immaginare situazioni e conseguenze davvero diverse ed incredibili, rispetto a quella che è la pura realtà. Un esempio potrebbe essere il caffè. Tutti sappiamo benissimo che il caffè è una bevanda energizzante e che di conseguenza, se presa al mattino o alla sera, o prima di un evento importante, può generare una scarica di adrenalina nel nostro corpo, facendoci velocizzare nelle azioni che compiamo e donandoci l’energia di cui abbiamo bisogno.

Ma non è detto che ciò accada sempre al 100%. Ci possono essere delle condizioni che non permettono tutto ciò. Vediamo di seguito quali sono, soprattutto se assumiamo caffè appena svegli, ma non ci sentiamo ricaricati.

stanchezza post caffè
I motivi per cui si prova stanchezza post caffè, al mattino (Gentechevainmontagna.it)

I motivi per cui, molto più spesso di quanto immaginiamo, non riusciamo a sentirci ricaricati al mattino dopo il caffè, sono i seguenti:

  • Uso eccessivo di caffeina. Il caffè deve essere bevuto in quantità moderate, al massimo circa 300 mg al giorno. Se si supera questa soglia potremmo avere l’effetto opposto, cioè potremmo sentirci stanchi appena l’effetto del caffè, in circolo nel nostro corpo, termina. Al suo posto avanza l’adenosina che tende a provocare un senso di stanchezza e sonnolenza.
  • Aumento del cortisolo. L’assunzione eccessiva e costante del caffè, può aumentare la presenza del cortisolo nel nostro sangue, provocando così una sensazione di stanchezza e soprattutto sonnolenza.
  • L’uso eccessivo di zucchero o prodotti molto zuccherati. Lo zucchero, sebbene sia buonissimo, tende a creare, se unito al caffè, un calo di energia. Ciò non significa che bisogna eliminarlo dalla nostra vita! Al contrario si consiglia prima di bere un buon bicchiere d’acqua appena svegli, poi fare colazione ed infine bere una tazza di caffè amaro. In questo modo non avremo più sonno.
Gestione cookie