Smettere di fumare senza soffrire né ingrassare è possibile: la guida completa alle strategie infallibili per togliersi il vizio

Smettere di fumare senza ripercussioni è possibile, niente aumento peso o disturbi vari grazie a strategie infallibili che aiutano subito.

Per molti il vizio del fumo è veramente complesso da gestire e la forza di volontà non basta a porvi fine perché ci sono alcuni disturbi legati alla pratica e anche alla sua fine che coinvolgono le persone al punto da erodere la voglia di smettere.

Smettere di fumare senza soffrire
Smettere di fumare senza soffrire, come fare (gentechevainmontagna.it)

Che il fumo faccia male alla salute, ormai è chiaro. Ci sono studi a riguardo, conferme scientifiche e quindi è giusto capire come poter fare per non utilizzare più la sigaretta senza però continuare ad avvertirne la necessità e soprattutto senza i disagi che ne conseguono.

Smettere di fumare senza soffrire: le strategie infallibili

Smettere di fumare è un atto benevolenza verso sé stessi: fa male alla salute, provoca problemi agli organi, comporta inestetismi, riduce l’aspettativa di vita, è un disagio dal punto di vista sociale perché dà fastidio agli altri e ormai è vietato quasi ovunque, ha un costo sproporzionato (un fumatore arriva a spendere 250 mila euro di sigarette nella sua vita) e danneggia anche gli altri, perché il fumo passivo è altrettanto pericoloso.

strategie infallibili per togliersi il vizio fumare
Strategie infallibili per smettere di fumare (gentechevainmontagna.it)

Fumare provoca danni al corpo ma basta pochissimo tempo senza sigaretta per andare a risanare il proprio organismo. Dopo pochi giorni scompaiono le vertigini, dopo un mese il senso di fatica, dopo 3 settimane l’insonnia, la tosse, la costipazione, il senso di fame, in qualche settimana torna il gusto per il cibo, cambia l’umore e c’è un maggiore rilassamento della cervicale.

Ma come fare dal punto di vista pratico? Non sempre la forza di volontà è sufficiente ed è giusto utilizzare ogni possibile supporto per riuscire a smettere di fumare. In primo luogo il ginseng che permette di bloccare il rilascio di dopamina quando si fuma e quindi di renderlo meno piacevole.

A questo va aggiunta la liquirizia che è un passatempo utile per stoppare la voglia di fumare, l’iperico che permette di tonificare il sistema nervoso e respiratorio e ridurre la dipendenza, la lobelia che è un sostituto della nicotina e quindi permette di combattere i sintomi da dipendenza, la paglia di avena, che stimola il sistema nervoso, la valeriana come calmante naturale, l’olio di pepe nero per gestire i sintomi e il succo di lime che secondo gli studi è un sostituto della nicotina e ne diminuisce il desiderio.

Per contrastare la voglia di una sigaretta inoltre sono molto utili le gomme senza zucchero, aiuta sicuramente bere molta acqua, inoltre fare sport ogni giorno permette di scaricare lo stress e aiutare l’organismo allo smaltimento delle sostanze nocive.

Impostazioni privacy