Rischio salmonella per questo noto salume: il Ministero richiama immediatamente questi lotti

Rischio salmonella per questo noto salume: il Ministero della salute allerta tutti e richiama immediatamente questi lotti.

Il Ministero della Salute ha recentemente emesso un avviso di richiamo per un noto salume a causa di un rischio microbiologico. Purtroppo i consumatori dovranno fare molta attenzione e limitare i loro acquisti. Si tratta di un insaccato che facilmente può finire sulle tavole degli Italiani.

rischio salmonella
Il Ministero della Salute allerta per il rischio salmonella per un noto salume – Gentechevainmontagna.it

Questa misura è stata presa per proteggere i consumatori dalla possibile contaminazione da Salmonella, un batterio che può causare gravi problemi di salute. I dettagli del richiamo, inclusi i lotti coinvolti e le azioni da intraprendere, sono molto importanti per garantire la sicurezza alimentare e la salute pubblica.

Rischio salmonella per questo noto salute: Il Ministero allerta tutti

Il prodotto coinvolto è il salame di fegato di puro suino a marchio Salumificio Ceccarelli. Il motivo del richiamo è la presenza di Salmonella spp, un batterio che può causare gravi problemi di salute.

Il salame di fegato richiamato è venduto in pezzi interi del peso di circa 350 grammi ciascuno. Il lotto interessato dal richiamo è il numero 121, con una data di consumo preferibile entro due mesi dalla produzione, ovvero il 16 aprile 2024. Lo stabilimento di produzione del Salumificio Ceccarelli si trova in via San Paolo 57, a San Severino Marche, in provincia di Macerata. Il marchio di identificazione dello stabilimento è IT1674/L CE.

rischio salmonella salame di fegato
Il rischio salmonella coinvolge questo tipo di salame di fegato (foto: Salute.gov.it) – Gentechevainmontagna.it

Per chiunque abbia acquistato il salame di fegato appartenente al lotto numero 121, è altamente raccomandato di non consumarlo. La Salmonella può causare sintomi quali febbre, diarrea, crampi addominali e vomito. Che possono essere particolarmente gravi nei bambini, negli anziani e nelle persone con un sistema immunitario compromesso.

I consumatori che sono in possesso di questo prodotto, possono restituirlo al punto vendita dove è stato acquistato, per ottenere un rimborso o una sostituzione. I negozi hanno già avviato il processo di ritiro del prodotto dagli scaffali, seguendo le direttive del Ministero della Salute e del produttore.

Questo richiamo mette in luce l’importanza della sicurezza alimentare e la costante vigilanza da parte delle autorità competenti. La Salmonella è un batterio che può contaminare vari tipi di alimenti, inclusi carne, uova e prodotti a base di carne come i salumi. È essenziale per tutti seguire le pratiche di igiene alimentare, per prevenire la contaminazione. Come cuocere adeguatamente gli alimenti e lavare bene le mani e le superfici di lavoro.

Il Salumificio Ceccarelli ha adottato delle misure immediate per ritirare il prodotto dal mercato e collaborare con le autorità sanitarie per garantire la sicurezza dei consumatori. Questo episodio è un promemoria per i produttori alimentari sull’importanza di rigorosi controlli di qualità e sicurezza durante tutte le fasi di produzione.

Dal 1 gennaio 2024, Il Fatto Alimentare ha segnalato 111 richiami, coinvolgendo un totale di 241 prodotti. Questo dato sottolinea quanto sia cruciale per i consumatori rimanere informati sui richiami alimentari e verificare regolarmente le comunicazioni del Ministero della Salute e altre fonti affidabili.

Impostazioni privacy