Queste piante resistono a tutte le temperature: sono eleganti e devi curarle poco

4Le piante eleganti e perfette per l’inverno: ecco quelle che resistono a tutte le temperature e non richiedono tanta cura.

Le piante servono per abbellire un giardino o il balcone e subito rendono un posto più elegante. L’inverno però può mettere a dura prova le piante, facendole morire. Per quello è meglio preferire quelle che resistono a tutte le temperature, sia al gelo che al sole.

Piante eleganti e che richiedono poche cure
Le piante eleganti che richiedono poche cure in inverno – Gentechevainmontagna.it

Anche chi non ha propriamente il pollice verde può scegliere delle piante eleganti, che richiedono poca cura. Questo è il momento giusto per piantarne di nuove per prepararsi alla primavera: ci sono cinque piante resistenti e perfette per essere interrate o coltivate in vaso.

4+1 piante che resistono a tutte le temperature e hanno bisogno di poche cure

Le piante morte che non hanno resistito al gelo o quelle che hanno ricevuto poche cure perché con il freddo e fra gli impegni quotidiane ci si è dimenticati di loro, possono essere sostituite con altre più resistenti e che non hanno bisogno di troppi interventi. Ma quali sono? Scopriamole tutte insieme partendo dalla prima.

Piante che resistono a tutte le temperature
resistono a tutte le temperature, perfette per l’inverno – Gentechevainmontagna.it

Le 5 piante che resistono a tutte le temperature sono:

  • Salvia russa: il suo vero nome è Perovskia atriplicifolia, ovvero una pianta ornamentale adatta ad essere coltivata sia nei giardini sia in vaso. Fiorisce da inizio estate all’autunno inoltrato ed è perfetta per creare delle siepi o da inserire nelle bordure. Ha dei fiori blu e viola che ben contrastano con le foglie argentate. Resiste alla siccità e al freddo (nelle regioni a clima invernale rigido va protetta alla base con una pacciamatura di paglia o foglie secche). Si adatta ad ogni terreno, ma bisogna fare attenzione ai possibili ristagni idrici che potrebbero esporla ad infezioni fungine. In inverno, poi, le irrigazioni vanno sospese del tutto, quindi un pensiero in meno.
  • Achillea millefoglie: il suo nome scientifico è Achillea millefolium. Prende il nome da Achille che, secondo la leggenda, la utilizzò per curare le ferite dei suoi compagni durante l’assedio di Troia. Per via delle sue tante foglie frastagliate, viene definita “millefoglie”. Ha fiori bianchi o rosati profumati e si può utilizzare per le bordure o per creare macchie di colore nei giardini rocciosi. In inverno perde la parte aerea, che si riforma quando le giornate diventano più lunghe e calde. È una pianta che resiste anche alla siccità.
  • Sedum: perfetta per i giardini rocciosi, questa pianta richiede pochissime cure. Ne esistono striscianti e anche alte a fioritura autunnale. Non teme le basse temperature quando il terreno è ben drenato ed in estate resiste alla siccità richiedendo acqua solo se la terra è asciutta. I colori possono variare sia per i fiori (che possono essere solitari o in gruppo) che per le foglie e gli steli.
  • Timo: per riempire le aree dove non si vuole ricorrere al diserbo manuale o chimico, questa è la pianta perfetta, tanto conosciuta perché si usa anche in cucina come erba aromatica. Resiste al caldo e al gelo e ne esistono diverse varietà che differiscono per colore (va dall’argento al giallo). Anche le profumazioni sono diverse.
  • Rose: non tutti lo sanno, ma questa è una pianta davvero resistente che sopravvive anche nelle condizioni più avverse. Ci sono le rose paesaggistiche che non temono nulla oppure quelle antiche, forti e affascinanti. Infine, anche le rose rugose resistono all’inverno e hanno bisogno di poca manutenzione. Sono belle da vedere anche le loro bacche che fanno molta scena. 

Insomma basta poco per abbellire davanzali del balcone o della finestra o un giardino, optando per piante che resistono a tutte le temperature e alle intemperie invernali.

Impostazioni privacy